Monthly Archives: Maggio 2016

Recuperare i luoghi culturali dimenticati

Per recuperare i luoghi culturali dimenticati il Governo mette a disposizione 150 milioni di euro. 

Fino al 31 maggio tutti i cittadini potranno segnalare all’indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare.
Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse.
Il relativo decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto 2016.

Possono essere inviate più segnalazioni a testimonianza di come si abbiano a cuore i “dimenticati” monumenti cittadini.

La Diocesi  ha proposto il CHIOSTRO DELLA CHIESA DI SAN FRANCESCO, di proprietà della stessa, costituito dall’ ex convento dei Frati Minori Francescani, del XIV sec. e dalla fabbrica dell’ex ospedale Chiello (1950), oggi sede del Vescovado.

Il recupero dell’ex Convento di San Francesco per la vastità degli ambienti, potrebbe diventare un polo di eccellenza per lo sviluppo del territorio e il rilancio dell’economia, in cui creare spazi per ospitalità, ristorazione, eventi, congressi, attività culturali e ricevimenti.

Per questo tutti i cittadini sono invitati a scrivere una e-mail a bellezza@governo.it con questo breve testo “Vorrei recuperare l’ex Chiostro della chiesa di San Francesco di Piazza Armerina”.

Qualora si volessero recuperare altri beni basta inviare una mail allo stesso indirizzo con il nome del bene da recuperare così come fatto sopra.

foto005 foto011

Concelebrazione Eucaristica Duomo Enna

Domenica 29 maggio alle ore 18 in occasione della Solennità del Corpus Domini il vescovo mons. Rosario Gisana presiederà la Concelebrazione Eucaristica nel duomo di Enna. Seguirà la processione Eucaristica e l’apertura della Porta Santa della Carità presso i locali dell’associazione “La Tenda”.

Giubileo dei Sacerdoti, Roma 1 – 3 giugno 2016

Alcune importanti indicazioni pratiche:

  1. All’arrivo a Roma, ogni Capo Gruppo – oppure ogni singolo sacerdote/seminarista che si sia registrato individualmente – deve confermare di persona la partecipazione al Giubileo dei Sacerdoti, recandosi presso il Centro Accoglienza Pellegrini situato in Via della Conciliazione, 7. Tale visita di conferma può essere effettuata a partire da domenica 29 maggio, tutti i giorni dalle 7.30 alle 18.30, presentando il voucher che, nei prossimi giorni, sarà inviato per posta elettronica ai partecipanti.
  1. Ogni sacerdote registratosi individualmente deve presentare al Centro Accoglienza Pellegrini il proprio celebret ufficiale. Per i gruppi, invece, è sufficiente che il Capo Gruppo presenti il proprio celebret. Ad ogni persona registratasi individualmente, e a ogni Capo Gruppo per tutti i membri del suo gruppo, sarà consegnato quanto segue: A) il PASS ufficiale per partecipare a ogni evento in programma. Sul Pass sarà indicata la Basilica di riferimento per il Ritiro Spirituale. Si sottolinea che è necessario rispettare questa indicazione e non cambiare Basilica dal momento che i partecipanti sono stati suddivisi nelle tre Basiliche Papali utilizzate in base alla propria appartenenza linguistica, anche in vista del servizio di traduzione simultanea. N.B. Per motivi di sicurezza, questo PASS deve essere indossato durante tutti gli eventi programmati; B) il biglietto per la Concelebrazione – o, nel caso dei seminaristi, il biglietto d’ingresso – per la Santa Messa che Papa Francesco presiederà venerdì 3 giugno; C) l’opuscolo contenente varie informazioni utili per vivere il Giubileo, compresi anche sussidi per la liturgia. Contestualmente alla consegna di questo materiale, ogni Capo Gruppo ed ogni sacerdote registratosi individualmente potrà versare un contributo di solidarietà pari a 10 euro per ogni partecipante.
  1. Coloro che si sono registrati per partecipare solo alla Santa Messa di venerdì 3 giugno non sono tenuti a versare il contributo di solidarietà. Presso il Centro Accoglienza Pellegrini sono disponibili biglietti gratuiti per partecipare alla Santa Messa, ma è da sottolineare che tali biglietti consentono soltanto l’accesso a Piazza San Pietro e non alla Concelebrazione.
  1. Mercoledì 1° giugno, dalle 9.00 alle 16.00, tutti i partecipanti potranno effettuare il pellegrinaggio alla Porta Santa di San Pietro secondo i diversi gruppi linguistici, come da programma che sarà incluso nell’opuscolo dell’evento. In questa giornata i partecipanti potranno anche visitare a scelta una delle tre Chiese Giubilari, dove sarà possibile celebrare il Sacramento della Riconciliazione e partecipare all’adorazione eucaristica. Alcuni Missionari della Misericordia saranno a disposizione dei partecipanti per confessioni in varie lingue. Le Chiese Giubilari sono:
  1. Salvatore in Lauro (Piazza di San Salvatore in Lauro, 15)
  2. Maria in Vallicella [Chiesa Nuova] (Piazza della Chiesa Nuova)
  3. Giovanni Battista dei Fiorentini (Piazza dell’Oro, 1)
  1. Mercoledì 1° giugno, alle 17.30, i partecipanti si divideranno per gruppi linguistici per ascoltare la catechesi e, subito dopo, partecipare alla concelebrazione eucaristica. Coloro che volessero concelebrare sono pregati di portare camice e stola bianca. Le chiese coinvolte sono:

Italiano:
Chiesa di Santa  Maria in Vallicella [Chiesa Nuova], Piazza della Chiesa Nuova
Spagnolo:
Basilica dei XII Apostoli, Piazza dei Santi Apostoli, 51
Inglese:
Basilica di Sant’Andrea della Valle, Piazza Vidoni, 6
Francese:
San Luigi dei Francesi, Piazza di S. Luigi de’ Francesi
Polacco:
Basilica di S. Marco Evangelista al Campidoglio, Piazza di San Marco, 48 (confinante con Piazza Venezia)
Tedesco:
San Salvatore in Lauro, Piazza di San Salvatore in Lauro, 15
Portoghese:
Chiesa di Santa Monica, Piazza S. Uffizio

  1. Giovedì 2 giugno sarà dedicato al Ritiro Spirituale predicato dal Santo Padre per tutti i sacerdoti e seminaristi.
    N.B. L’ingresso alle Basiliche per il Ritiro spirituale è riservato esclusivamente a sacerdoti e seminaristi dietro presentazione del proprio PASS. Si ricorda, inoltre, che il 2 giugno è giorno festivo in Italia, per cui i mezzi pubblici a disposizione saranno ridotti ed alcune zone del Centro Storico di Roma potrebbero subire dei blocchi a causa della parata militare che interessa in particolare Via dei Fori Imperiali.

Il Santo Padre offrirà tre meditazioni, una in ognuna delle tre Basiliche Papali di San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo fuori le Mura. Il Ritiro è stato organizzato in modo che quando il Santo Padre parla in una delle Basiliche, i presenti nelle altre due Basiliche potranno seguire in diretta. Le meditazioni sono previste alle ore 10:00, alle ore 12:00 e alle ore 16:00.
La Basilica di San Paolo fuori le Mura accoglierà tutti i sacerdoti e seminaristi di lingua non-italiana e sarà dotata di un servizio di traduzione simultanea in spagnolo, inglese, francese, tedesco, polacco e portoghese. I presenti a San Paolo fuori le Mura riceveranno un pasto al sacco gratuito.
La Basilica di Santa Maria Maggiore accoglierà tutti i sacerdoti e seminaristi di lingua italiana non appartenenti alla Diocesi di Roma. L’Arcibasilica di San Giovanni in Laterano, invece, accoglierà sacerdoti – diocesani e religiosi – e seminaristi appartenenti alla Diocesi di Roma e i sacerdoti in servizio presso la Curia Romana.
Immediatamente dopo la terza Meditazione del Santo Padre, avrà inizio la Concelebrazione Eucaristica. I sacerdoti che parteciperanno al ritiro nell’Arcibasilica di San Giovanni in Laterano e nella Basilica di Santa Maria Maggiore celebreranno nelle medesime Basiliche, mentre i partecipanti nella Basilica di San Paolo fuori le Mura si divideranno per gruppi linguistici nelle seguenti chiese: N.B. 1) Coloro che desiderano concelebrare sono invitati a portare con sé camice e stola bianca. 2) S. Maria Regina degli Apostoli si trova a pochi passi da San Paolo fuori le Mura. I sacerdoti potranno ricevere indicazioni per raggiungere tale luogo dai Volontari del Giubileo. In ogni caso saranno messi a disposizione dei pullman per raggiungere la chiesa.

  1. Papa Francesco presiederà la Concelebrazione della Santa Messa venerdì 3 giugno p.v., alle 9.30, in Piazza San Pietro nel 160° Anniversario dell’Istituzione della Festa Liturgica del Sacro Cuore. Per poter concelebrare, ogni sacerdote dovrà portare con sé camice e stola bianca e l’apposito biglietto che avrà ricevuto dal proprio Capo Gruppo o che avrà ritirato personalmente presso il Centro Accoglienza Pellegrini (cfr. n. 2 sopra). A tutti i sacerdoti è richiesto di entrare in Vaticano alle 7.30, portando con sé l’apposito biglietto, attraverso l’Ingresso Petriano ubicato in Piazza del Sant’Uffizio (guardando la Basilica di San Pietro, è l’ingresso che si trova all’esterno del braccio sinistro del Colonnato del Bernini, sorvegliato da due Guardie Svizzere in alta uniforme). Da lì, tutti i sacerdoti saranno guidati verso l’Atrio dell’Aula Paolo VI (l’Aula delle Udienze Papali) dove potranno indossare i paramenti liturgici. N.B. Dal momento che tutti i sacerdoti saranno sottoposti ai normali controlli di sicurezza, è assolutamente indispensabile arrivare entro le 7.30, al fine di agevolare l’ingresso comune in Vaticano. Una volta indossati i paramenti liturgici, tutti i sacerdoti entreranno in processione in Piazza San Pietro per occupare i posti a loro assegnati.
  1. Venerdì 3 giugno, alle 18.00, tutti i partecipanti al Giubileo dei Sacerdoti, sia sacerdoti che seminaristi, sono invitati a recitare insieme il Santo Rosario in Piazza San Pietro.
  1. Il Centro Accoglienza Pellegrini è a disposizione dei partecipanti per ogni informazione.

Giubileo delle Aggregazioni Laicali e Famiglie

Programma

  • Ore 15,00/16,30 Arrivo alla chiesa – Oasi assegnata (una chiesa della città)
  • Ore 16,30 Breve catechesi ai missionari – Liturgia di invio e inizio dell’Adorazione e della Missione a 2 a 2
  • Ore 18,30 Ritorno dei missionari: Ringraziamento e testimonianze
  • Ore 19,30 Gli annunciatori si dirigono dalla propria Oasi verso piazza Duomo dove sostano in attesa di passare per la Porta Santa della Cattedrale.
  • Ore 19,45 Attraversamento della Porta Santa e Liturgia Eucaristica giubilare.

Chiese-Oasi e Gruppi assegnati

  1. Parrocchia Sant’Antonio di Padova
    Coordinatore: DON GIUSEPPE RUGOLO

Azione Cattolica, Chiesa-Mondo, Comunità di fede, Gruppi Carmelitani: MEC- Mov.to Ecclesiale Carmelitano, OCS – Ordine Carmelitano Secolare; Ass.ne Servo di Dio Mons. Francesco Fasola

  1. Parrocchia Sacro Cuore (Ci si raduna nella Chiesa Madonna delle Grazie, vicino al campo sportivo)
    Coordinatore: DON GIORGIO CILINDRELLO

Comunità Neo- catecumenali

  1. Parrocchia San Pietro (Una ventina di missionari stazionano sulla piazza e davanti ai supermercati)
    Coordinatore: DON GIUSEPPE FAUSCIANA

Rinnovamento nello Spirito

  1. Parrocchia S.S. Crocifisso
    Coordinatore: DON PASQUALINO DI DIO

Gruppi Famiglie, Gruppi di ispirazione francescana: OFS – Ordine Francescano Secolare, MGF- Mov.to Giovanile Francescano.

  1. Parrocchia Santa Maria d’Itria (Ci si raduna nella Chiesa di S. Lucia)
    Coordinatore: DON MASSIMO INGEGNOSO

Gruppi di ispirazione salesiana, Fraternità Apostolica della Misericordia, Araldi del Vangelo, Pro-Sanctitate

  1. Parrocchie di San Filippo d’Agira e Santo Stefano (Ci si raduna nella Chiesa del Carmine)
    Coordinatore: DON GIUSEPPE SIRACUSA

Movimento dei Focolari e Gruppi Mariani, Comunione e Liberazione, Milizia dell’Immacolata, Movimento della Speranza, Movimento delle Beatitudini, Apostolato della Preghiera, Mov.to Mariano Giovani Insieme, Educatrici Missionarie Laiche di Padre M. Kolbe.

Le parrocchie ospitanti
Metteranno a disposizione dei missionari alcuni fratelli della stessa parrocchia, che indicheranno loro concretamente le strade, le piazze, i supermercati ecc. della zona.

Nuovo Statuto Consiglio Pastorale Diocesano

Il 23 aprile 2016, il vescovo mons. Rosario Gisana ha promulgato il nuovo Statuto del Consiglio Pastorale diocesano.
L’ultimo Consiglio Pastorale diocesano era cessato, come previsto dal Codice di Diritto Canonico, con il trasferimento di mons. Michele Pennisi all’arcidiocesi di Monreale.
Il nuovo statuto consta di 31 articoli che delineano la “Natura e le Competenze”; la “Composizione” che è strutturata dal Presidente, dall’Assemblea e dal Segretario.
Quindi gli articoli riguardanti la “Designazione ed Elezione” e la “Durata e Cessazione” e infine gli articoli riguardanti “le Sessioni”. Il Consiglio Pastorale Diocesano, è costituito “come forma istituzionale di esprimere la partecipazione di tutti i fedeli, di qualunque stato canonico, alla missione della Chiesa”, è un organismo di partecipazione “corresponsabile alla vita Pastorale diocesana”.
(scarica qui > Statuto Consiglio Pastorale Diocesano 2016).

Gela – Giornata Internazionale della Famiglia

Giornata Internazionale famiglia 2016

 

Anche quest’anno le associazioni ed i movimenti, hanno promosso la celebrazione della Giornata Internazionale della Famiglia.

Nella città di Gela sono stati organizzati diversi appuntamenti .

Il tema scelto per la celebrazione di quest’anno è: “Famiglia diventa ciò che sei” (G. Paolo II).

Solennità del Corpo e Sangue di Cristo

E’ disponibile on-line il Sussidio Liturgico per la Solennità del Corpo e Sangue di Cristo che ricorre il prossimo 29 maggio. Sussidio Corpus Domini 2016
Per disposizione del Vescovo si allega il testo della CONSACRAZIONE DELLA CITTA’ ALLA MISERICORDIA DI DIO preparata dall’Ufficio Liturgico in occasione dell’Anno Giubilare. L’Atto di consacrazione si reciti pubblicamente domenica 29 maggio, Solennità del Corpo e Sangue di Cristo, a conclusione della Processione Eucaristica che si svolgerà nei vari Vicariati della Diocesi.
ATTO DI CONSACRAZIONE DELLA CITTA'.pdf

Translate »