Monthly Archives: Agosto 2016

Terremoto: 18 settembre, colletta in tutte le Chiese

In conseguenza al sisma che ha colpito il centro Italia, la Presidenza della CEI dispone l’immediato stanziamento di 1 milione di euro dai fondi dell’otto per mille per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali.
La Chiesa che è in Italia si raccoglie in preghiera per tutte le vittime ed esprime fraterna vicinanza alle popolazioni coinvolte in questo drammatico evento. Le diocesi, la rete delle parrocchie, degli istituti religiosi e delle aggregazioni laicali sono invitate ad alleviare le difficili condizioni in cui le persone sono costrette a vivere. A tale scopo, la Presidenza della CEI indice una colletta nazionale, da tenersi in tutte le Chiese italiane il 18 settembre 2016, in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite.
Le offerte raccolte dovranno essere inviate con sollecitudine a Caritas Italiana, Via Aurelia 796 – 00165 Roma, utilizzando il conto corrente postale n. 347013 o mediante bonifico bancario su Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113 specificando nella causale “Colletta terremoto centro Italia”.
Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
– on line (sul sito www.caritas.it)
– Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
– Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
– UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119.

La tecnologia nelle aule di teologia

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Mario Sturzo” di Piazza Armerina perdurerà il suo servizio secondo le modalità del vecchio statuto ancora per due anni. Gli statuti attualmente noti sono già decaduti e si necessita di approvare i nuovi, secondo le indicazioni della Congregazione per l’Educazione Cattolica (CEC). Tuttavia, la Congregazione consente di perdurare per altri due anni con i vecchi statuti, dopo di che è necessario inserirsi nella nuova normativa. Questo in ottemperanza ai diritti degli studenti di poter completare gli studi intrapresi. Dopo tale data, necessariamente, gli studenti dovranno inserirsi nel loro itinerario di studio con il nuovo statuto, che prevede, nella situazione contingente, l’unificazione con l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Metodio” di Siracusa.

Tuttavia l’Istituto continuerà ad operare nel nostro territorio con la nuova modalità FAD (Formazione A Distanza). Saranno attivati il primo anno del triennio e il primo del biennio specialistico. La CEI ha emanato le norme sulla formazione sincrona a distanza (FAD) per gli Istituti Superiori presenti in Italia. Il documento afferma: “Al fine di non limitare la possibilità di formazione accademica in chi risiede in luoghi distanti dai centri di formazione, da più parti – in particolare dagli episcopati delle Conferenze regionali – è giunta la richiesta di consentire l’attivazione di modelli formativi oggi già presenti e collaudati da altre istituzioni accademiche e denominati “Formazione sincrona a distanza” (FAD) grazie ai quali è possibile offrire contenuti formativi in modo partecipativo attraverso il supporto di strumenti multimediali, così da superare le distanze territoriali e consentire la fruizione di parte dell’offerta accademica a chi non potesse altrimenti beneficiarne”.

La FAD può essere attivata solo in forma sincrona, nella modalità in cui docenti e studenti comunicano da luoghi diversi e distanti ma contemporaneamente. L’interazione dunque, seppure mediata dagli strumenti multimediali, avviene in real time. È necessario che i mezzi tecnologici siano di alto profilo per consentire senza disagio la trasmissione delle lezioni e la possibilità di interazione tra sede erogante e polo ricevente e viceversa, con utilizzo della medesima piattaforma e usufruendo di una significativa velocità di connessione.

Ogni cambiamento, all’inizio provoca dei problemi, ma sono sicuro che tale innovazione ci riserva grandi possibilità di progressione culturale e collaborazione tra le diverse diocesi interessate.

Coloro che si trovassero a non aver completato l’itinerario di studio triennale per la laurea in Scienze Religiose sono invitati, vista la situazione che si è venuta a presentare, a fare tesoro di questo tempo che la Congregazione ci concede per portare a termine il conseguimento del titolo. Invito, pertanto, tutti a farsi portavoce di queste notizie per facilitare gli adempimenti suddetti.

Prof. Don Pasquale Bellanti (Direttore ISSR)

Nuovo Vicario generale

Al termine della celebrazione eucaristica della solennità dell’Assunta, il vescovo Rosario Gisana ha reso noto che don Nino Rivoli sarà il nuovo Vicario Generale della Diocesi di Piazza Armerina.
Don Nino succede a Mons. Giovanni Bongiovanni.

Don Antonino Rivoli è nato ad Enna il 02 agosto 1964.

Entra nel Seminario di Piazza Armerina nell’anno 1976 e frequenta il liceo classico presso la stessa Città. Dopo gli studi teologici ha conseguito il Baccellierato presso la “Facoltà Teologica di Sicilia San Giovanni Evangelista” in Palermo.

Viene Ordinato diacono l’8 ottobre 1988 e presbitero il 12 agosto dell’anno seguente per l’imposizione delle mani di S.E. Rev.ma Mons. Vincenzo Cirrincione.

A Roma ha frequentato i corsi di Licenza e dottorali in Liturgia, presso il “Pontificio Istituto Liturgico Sant’Anselmo”. A Palermo ha conseguito la Licenza in S. Teologia, presso la “Facoltà Teologica di Sicilia San Giovanni Evangelista”.

Ha insegnato Liturgia presso la Scuola di Teologia di Base della Diocesi, l’Istituto di Scienze Religiose di Gela e di Piazza Armerina. Dal 1993 ad oggi insegna Religione Cattolica presso il Liceo Classico e Scientifico di Piazza Armerina.

Dal 1990 al 1993 è stato Vicario parrocchiale nella Parrocchia Sant’Antonio di Piazza Armerina. Da 22 anni svolge il suo servizio come Parroco nella Parrocchia di San Filippo e da 8 anni è Parroco della Parrocchia S. Stefano in Piazza Armerina.

Don Nino ha inoltre coperto i seguenti incarichi: Direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano dall’anno 1992 al 2015 e negli stessi anni è stato Maestro delle Cerimonie Vescovile.

È Canonico Cerimoniere del Capitolo della Cattedrale di Piazza Armerina, Presidente e consulente liturgico della Commissione Liturgica Diocesana, componente e segretario dell’Ufficio Liturgico Regionale, membro della Commissione per l’Edilizia di Culto, componente del Consiglio Presbiterale Diocesano e membro di diritto del Collegio dei Consultori.

Finora Vicario Episcopale per la Liturgia e Vicario Foraneo della città di Piazza Armerina.

 

Ordinazione Diaconale

Martedì 6 settembre, alle ore 18 nella chiesa Cattedrale, il vescovo mons. Rosario Gisana ordinerà diaconi i seminaristi Alessio Maria Aira della comunità Parrocchiale chiesa Madre di Villarosa e Rocchelio Giuliana della comunità Parrocchiale San Rocco di Butera.

Solennità dell’Assunzione

Il giorno 15 agosto, solennità dell’Assunzione della Beata Vergine Maria, nella Cattedrale di Piazza Armerina, alle ore 18, S. E. Rev.ma Mons. Paolo De Nicolò (reggente della Prefettura della Casa Pontificia) presiederà la Messa Pontificale per la Festa di Maria Santissima delle Vittorie Patrona principale della Città e Diocesi di Piazza Armerina.

Festa Giovani Orizzonti

Martedì 9 agosto alle ore 20:15, presso la Casa delle Suore della Sacra Famiglia di Piazza Armerina, al termine del Festiaval artistico, verranno consegnati i trofei in ricordo di Gaetano Adamo.

Locandina

IRC – Domanda di Utilizzazione

AVVISO – Agli insegnanti a T. I. (ruolo) di Religione Cattolica della Diocesi

Giusta  l’Ipotesi  del CCNI del 15/06/2016, concernente le utilizzazioni relative agli insegnati irc, ricordo che i docenti di ruolo di ogni ordine e grado, interessati, per contrazione di ore nelle scuole di insegnamento e/o per richieste di sistemazione diversa da quella attuale nella diocesi, comunico,  che la DOMANDA di UTTILIZZAZIONE, scaricabile dai siti del MIUR, della Diocesi (ufficio Scuola) o dei sindacati, deve essere presentata, attraverso la scuola di servizio,  all’ufficio  MIUR di Enna, competente irc per il territorio della diocesi, entro e non oltre il 05 Agosto 2016.

Ai fini di accelerare la pratica della richiesta, è opportuno inviare copia della stessa domanda a questo ufficio diocesano.

Si fa presente, altresì, che la domanda non è vincolante per l’Ufficio Diocesano.

 

Translate »