Monthly Archives: Maggio 2017

Festa della Famiglia

La festa regionale della famiglia approda a Piazza Armerina.

Venerdì 2 Giugno nella Chiesa San Pietro, l’Istituto Suore Sacra Famiglia di Spoleto, ha promosso un’intensa giornata di ricca di momenti di preghiera e spiritualità. Dopo la presentazione dei gruppi, alle ore 10, il Vescovo della Diocesi di Piazza Armerina Rosario Gisana relazionerà su “Nazaret insegna il Vangelo”; seguirà santa messa e presentazione degli elaborati preparati dai bambini e dai ragazzi durante la mattinata e alle 15,30 spettacolo musicale dal titolo “Con Don Pietro, costruttori di famiglie”, curato dall’associazione Giovani Orizzonti. La Giornata è organizzata anche dall’associazione Laici Bonilliani e dal convento di San Pietro. Chiunque fosse interessato a partecipare, potrà attingere informazioni da Davide Campione al numero 338 39 34 693 o a Filippo Magro al 347 97 91 648.

Deceduto don Michele Costanzo

All’età di 73 anni e 50 anni di sacerdozio è morto a Rochester don Michele Costanzo.

Dopo breve malattia, ha chiuso la sua giornata terrena don Michele Costazo del Presbiterio di Piazza Armerina. I funerali saranno celebrati giovedì 1 giugno a Rocchester (U.S.A.).
Don Michele era nato a Valguarnera il 4 settembre 1943 da Francesco e mamma Concettina Pavone. La famiglia aveva già dedicato alla vocazione religiosa due sorelle della madre, la canossiana suor Carmelina e la bocconista suor Clorinda. Ha compiuto gli studi teologici nel seminario di Piazza Armerina e venne ordinato sacerdote a Rochester nello stato di New York da mons. James E. Kearney presso la chiesa parrocchiale di s. Francis Xavier, allora popolata dalla comunità di immigrati provenienti dalla zona di Valguarnera, tra cui dal 1962 si trovava pure la sua famiglia. Presenziò alla sua ordinazione anche mons. Filippo Velardita, allora rettore del seminario.
Versato nell’arte musicale percorse itinerari formativi di specializzazione e ne insegnò la disciplina presso la scuola del seminario, dirigendovi per diversi anni anche il coro polifonico. Nel 1970 decise di ricongiungersi alla sua famiglia negli Stati Uniti dove da principio si dedicò all’azione di supporto pastorale in alcune parrocchie della diocesi di Rochester. Più tardi trascorrerà alcuni anni in alcune istituzioni accademiche spagnole inseguendovi gli studi che lo condurranno al conseguimento di un primo titolo dottorale nel 1979 a cui assocerà un secondo titolo dottorale in Teologia Biblica presso la Pontificia Università S. Tommaso “Angelicum” a Roma nel 1987. Ritornato negli Stati Uniti intraprese l’attività di docenza presso il St. John Fisher College e altre istituzioni accademiche della città di Rochester, come ad esempio il Nazareth College e il Monroe Community College. A suo carico sono riconducibili alcuni volumi di poesie edite nella lingua inglese.
Padre Michele ha continuato ad esercitare il ministero sacerdotale presso la diocesi di Rochester, pur rimanendo incardinato nella diocesi di Piazza Armerina, dove è sempre stato stimato per la riservatezza del suo tratto, la capacità di intessere rapporti umani qualitativamente significativi, e per la sua sapiente disponibilità. Lo scorso anno era tornato in diocesi per celebrare insieme ad altri sacerdoti il giubileo di ordinazione sacerdotale.

Seminario di formazione per giornalisti, operatori della comunicazione e animatori ecclesiali

 Seminario di formazione “Il dovere della verità nell’informazione”. Ad Aidone il 20 maggio presso il museo arecheologico.

 

 

 

 

Il video della mattina

Il video del pomeriggio

Il dovere della verità nell’informazionealla luce del nuovo Testo Unico deontologico e del Messaggio di Papa Francesco per la 51a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali è il tema del Seminario di formazione per giornalisti e operatori della Comunicazione che si tiene ad Aidone, nella ex Chiesa S. Francesco, (sede del museo archeologico) sabato 20 maggio. Il Seminario, che si inserisce nell’ambito delle celebrazioni per il bicentenario dell’istituzione della diocesi di Piazza Armerina (3 luglio 1817 – 3 luglio 2017), intende focalizzare le ricadute nella professione giornalistica della frase contenuta nello stesso messaggio: “Amare la verità, vivere con professionalità, rispettare la dignità umana”.
È organizzato dalla diocesi di Piazza Armerina, dall’ordine dei giornalisti di Sicilia e dal Settimanale diocesano “Settegiorni dagli Erei al Golfo”.
La giornata avrà inizio alle ore 10 con i saluti del vescovo di Piazza Armerina mons. Rosario Gisana del sindaco di Aidone Vincenzo Lacchiana. Seguiranno quindi le relazioni di don Pasquale Buscemi già Docente di Teologia Morale presso la Facoltà Teologica di Sicilia, Studio San Paolo di Catania su “Il dovere della verità, risvolti etici e morali”; di Teresa Di Fresco Vice Presidente Consiglio Regionale Ordine dei Giornalisti di Sicilia su “Il nuovo Testo Unico Deontologico”; di Domenico Ciancio Condirettore La Sicilia  su “Professionalità nell’informazione”.
Alle 13 il pranzo a buffet nel chiostro dell’ex convento e la visita guidata del Museo archeologico.
Alle ore 16 la ripresa dei lavori con le relazioni di don Antonio Rizzolo, direttore Famiglia Cristiana su “La missione di Famiglia Cristiana nel costruire le possibilità che rendono la convivenza sociale più sana e vivibile; di don Adriano Bianchi, Presidente Nazionale FISC su “Informazione e speranza. Il messaggio di Papa Francesco per la 51° Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali”. Il Seminario sarà moderato da don Giuseppe Rabita, Direttore del Settimanale “Settegiorni”.
Ai giornalisti partecipanti saranno rilasciati 7 crediti formativi deontologici.

La Consegna del Premio giornalistico nazionale, patrocinato dalla “Fondazione Prospero Intorcetta. Cultura Aperta” di Piazza Armerina, sul tema “I giovani raccontano la solidarietà”, viene rinviato in una data che sarà comunicata successivamente.

Cammino diocesano delle Confraternite

A Barrafranca il 28 maggio il raduno delle 53 confraternite della Diocesi

Si svolgerà il prossimo 28 maggio a Barrafranca l’annuale cammino diocesano delle 53 Confraternite della diocesi. Alle 9.30 presso il plesso “Europa” è previsto il momento di registrazione dei partecipanti.  Quindi alle 10 i saluti del direttore dell’ufficio diocesano per le Confraternite mons. Vincenzo Sauto, del presidente del consglio diocesano di coordinamento delle Confraternite dott. Ferdinando Scillia e del sindaco di Barrafranca prof. Franco Accardi. Seguirà la preghiera di inizio presieduta dal vescovo mons. Rosario Gisana e l’inizio del cammino verso piazza Regina Margherita dove intorno alle 11 avrà luogo la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo.
Sono attesi oltre 800 tra confrati e consorelle in rappresentanza di tutti gli aderenti, che sfileranno lungo le vie di Barrafranca, con i loro tradizionali abiti e le loro insegne.

La Santa Messa

La processione delle Confraternite

Giornata diocesana dei Ministranti

Ad Aidone il 14 maggio il raduno dei i ministranti della diocesi

Alzati, va’ e non temere… Alla ricerca del tesoro” è il tema della giornata diocesana dei ministranti che quest’anno si svolgerà ad Aidone il prossimo 14 maggio. Il raduno è organizzato da don Giuseppe Cafà responsabile diocesano dei MInistranti in sinergia con il Seminario e l’ufficio diocesano delle vocazioni diretti da don Luca Crapanzano. Una giornata di festa, preghiera e crescita che inizierà alle ore 9.30 nella piazza Giovanni Paolo II, nelle adiacenze della parrocchia Sant’Anna. Dopo l’accoglienza, la preghiera iniziale seguiranno momenti di gioco in alcuni luoghi della cittadina: lapiazza Giovanni Paolo II, la piazza Sant’Anna e il campo sportivo. Il pranzo a sacco sarà consumato presso il plesso scolastico “Bruno”. Nel pomeriggio altri momenti di gioco e quindi la processione verso la chiesa di Santa Maria la Cava dove alle ore 16  il vescovo mons. Rosario Gisana celebrerà l’Eucarestia.

In allegato i dettagli del programma  Festa-dei-Ministranti-1.docx

Ritiro mensile del clero

Si svolgerà come di consueto il secondo venerdì del mese (12 maggio) il ritiro spirituale del clero della Diocesi, che in questo anno Pastorale è dedicato alla riflessione sull’Amoris Laetitia. L’incontro avrà luogo presso l’istituto delle Serve dei Poveri (Boccone del povero) di contrada Scarante a Piazza Armerina. Si inizierà con il momento di preghiera nella Cappella dell’istituto alle ore 10.  Seguirà la riflessione  da parte di p. Giovanni Salonia o.f.m. capp. sul tema “Aspetti pastorali dell’altro in Amoris Laetitia”.

Translate »