Giornata diocesana per i sofferenti

Indetta dall’Ufficio diocesano per la Pastorale della Salute, il prossimo 1° giugno sarà celebrata la Giornata Diocesana dell’ammalato, del diversamente abile e dell’anziano.
Questa giornata nasce dal desiderio del vescovo mons. Rosario Gisana di incontrare tutti i fratelli sofferenti e gli anziani delle nostre comunità, per vivere con loro e con quanti di loro si prendono cura un momento di preghiera e di festa.  “Questo primo appuntamento diocesano – scrive la d.ssa Giuseppina Lo Manto, Direttore dell’Ufficio diocesano, nella lettera circolare inviata ai presbiteri, religiose e religiosi, operatori di pastorale, operatori sanitari e membri delle Associazioni di volontariato di tutta la diocesi – vuole essere occasione per una più completa conoscenza della sofferenza e della fragilità del nostro territorio, l’inizio di un dialogo di fraternità e uno stimolo per tutti i fedeli a prendere coscienza che la pastorale della salute è la presenza e l’azione della Chiesa per recare la luce e la grazia del Signore a coloro che soffrono e a quanti se ne prendono cura, Non viene rivolta solo agli ammalati ma anche ai sani, ispirando una cultura più sensibile alla sofferenza, all’emarginazione e ai valori della vita e della salute. Pertanto – conclude la d.ssa Lo Manto – invitiamo tutti coloro che possono, ammalati, diversamente abili, anziani, operatori di pastorale e sanitari, associazioni del settore e volontari a partecipare alla giornata sollecitando anche i gruppi giovanili nell’accompagnamento dei diversamente abili e degli anziani”.
La giornata avrà luogo presso il Santuario Madonna della Cava a Pietraperzia a partire dalle ore 10 con l’accoglienza dei partecipanti. Alle ore 11.30 la Celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo mons. Rosario Gisana.
Dopo il pranzo, consumato nei locali del Santuario, nel pomeriggio si svolgerà uno spettacolo musicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »