Indicazioni per le comunità ecclesiali riguardo l’emergenza Coronavirus e intenzione di preghiera

In linea con le disposizioni emanate dalla Conferenza Episcopale Siciliana a proposito della possibile diffusione del contagio da coronavirus, si consiglia ad attenersi, da oggi e fino a quando non verrà stabilito diversamente, alle seguenti indicazioni:

  • durante la celebrazione dell’Eucarestia, si sospenda lo scambio del segno di pace, oppure si sostituisca la stretta di mano con un semplice inchino;
  • la Comunione sia distribuita sulla mano dei fedeli e non direttamente in bocca;
  • i sacerdoti non rinuncino a mettersi a disposizione per celebrare il Sacramento dellaRiconciliazione;
  • venga rimossa l’acqua lustrale dalle acquasantiere delle chiese;
  • purificare bene i vasi sacri;
  • sensibilizzare i ministri straordinari ad attenersi scrupolosamente alle forme igienico – sanitarie;
  • tenere pulite l’aula liturgica e i diversi locali di ministero pastorale

La Curia si premurerà di fornire tempestivamente eventuali ulteriori indicazioni.

Non manchi, infine, la nostra implorazione al Signore della vita perché ci liberi da questo male, conforti gli ammalati e sostenga quanti – operatori sanitari e ricercatori – sono impegnati nella lotta quotidiana per debellarlo.

Piazza Armerina 26 febbraio 2020                                                           Il vicario Generale
Mons. Antonino Rivoli

INTENZIONE DI PREGHIERA PER GLI AMMALATI PARTICOLARMENTE PER COLORO CHE SONO STATI COLPITI DAL CORONAVIRUS

Signore Gesù,
ti preghiamo per tutti gli ammalati,
particolarmente per coloro che
sono colpiti dal coronavirus.
O medico delle anime,
fa’ che non ci lasciamo travolgere
da facili paure e sospetti sterili
ma, con paziente responsabilità,
possiamo affrontare con coraggio e speranza questo nuovo pericolo,
certi che Tu non ci abbandoni.
Infondi il tuo Santo Spirito ai ricercatori, sostieni i medici,
proteggi coloro che assistono gli ammalati, consola le famiglie che hanno perso i loro cari.
Liberaci, o Signore,
da ogni pericolo dell’anima e del corpo,
ascolta il turbamento dei tuoi figli
sorretti dall’intercessione di Maria, tua e nostra madre.
Amen.

(Da inserire come conclusione della Preghiera dei fedeli o per la preghiera personale)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »