Monthly Archives: Marzo 2020

Coronavirus, Lettera del Vescovo (n.5-2020) e istituzione del Fondo caritativo

Per la Diocesi di Piazza Armerina il Vescovo Mons. Rosario Gisana ha istituito un fondo caritativo per raccogliere soldi da destinare ad eventuali necessità degli ospedali diocesani e per soddisfare le richieste di associazioni e della Caritas che si adoperano per venire incontro alle famiglie povere. La notizia della nascita del fondo “Caritas sine modo” è stata diffusa da Gisana in una lettera indirizzata ai sacerdoti e ai consacrati che invita “alla generosità, oltre ovviamente a quella delle nostre comunità, per sostenere le difficoltà in questo tempo di emergenza”. “Sono al corrente di alcuni presbiteri che hanno deciso di offrire metà del loro contributo otto per mille, per le tante necessità delle persone sempre più povere”, aggiunge. “Questa situazione d’emergenza – prosegue il prelato – che sta coinvolgendo tutti e in particolare gli operatori sanitari, i lavoratori, in particolare gli artigiani e coloro che vivono di lavoro autonomo, famiglie, anziani, provocherà da qui in avanti un’ondata dirompente di nuovi poveri. Per questo ho ritenuto opportuna, dopo aver a lungo pregato, l’istituzione di un fondo caritativo”. Chiunque volesse potrà contribuire adoperando il seguente numero di conto corrente bancario: Banca Intesa San Paolo, Piazza Armerina, Iban: IT04W0335901600100000065601.
Mons. Gisana, lo ricordiamo, ha affidato la Diocesi alla sua Patrona Maria SS delle Vittorie “implorando la sua protezione ed essere liberati dalla pandemia”. “Il momento opportuno della tribolazione ci aiuti a
scorgere, seppur a distanza, la bellezza della comunione fraterna, la gioia di poter al più presto condividere preghiere e attività e – conclude – soprattutto il coraggio di osare sempre di più per il bene comune”.

  La lettera del Vescovo ai Presbiteri (n. 5 – 2020)

 

Messaggio del Vescovo alle Famiglie

“In un momento così difficile, struggente, drammatico ognuno recuperi quelle relazioni forse rimaste in sospeso o tralasciate per tante ragioni affinché possiate sempre più essere sulla scia della famiglia di Nazareth, culla dove si custodiscono le virtù più belle della nostra vita relazionale e dove nascono i germogli di una società che certamente dovrà essere migliore”.

Lo dice il Vescovo di Piazza Armerina Mons. Rosario Gisana in un videomessaggio indirizzato alle famiglie “che vivono un tempo di impegno e di grande responsabilità di formazione fatta di attenzione, di custodia, di vigilanza, di sollecitazioni nei confronti dei vostri figli, in maniera particolare ai ragazzi che vivono la distanza dalle comunità cristiane con la loro formazione religiosa che si sta un po’ rallentando”.

Gisana ha sottolineato come “stiamo soffrendo tutti, in maniera particolare i bambini, gli anziani”. Parole di affetto e di esortazione nei confronti delle famiglie “luogo da cui parte la formazione”. Quindi l’appello perché “non dimenticate di esortare i ragazzi alla vicinanza con il Signore”. “Potrebbe essere questa un’ occasione – dice – per poter ritornare a pregare insieme. Vi esorto a riprendere la preghiera prima dei pasti o ritrovarvi a leggere il Vangelo. Vi auguro un momento di ritrovo in cui rigettare le basi per dare alla famiglia quello che effettivamente è cioè la cellula di bene che è nella società”.

Il Vescovo si rifà al salmo 128 in cui l’orante prega Dio perché gli conceda di essere vicino a lui, di temerlo e in maniera particolare gli chiede che possa avere uno sguardo puro nel cogliere la bellezza delle persone che gli stanno accanto, partendo dalla moglie che se la immagina come una vite feconda nell’intimità della casa coi figli che costituiscono per lui il rigoglio e la bellezza suprema della famiglia “come virgulti d’ulivo attorno alla mensa”.

 

Messaggio del Vescovo agli Operatori sanitari

Il Vescovo di Piazza Armerina, mons. Rosario Gisana, ha inviato  oggi un messaggio a tutti gli operatori sanitari per testimoniare loro la vicinanza e la gratitudine della Chiesa piazzese in questo particolare e difficile momento.

 

Affidamento della Diocesi alla Madonna delle Vittorie Patrona della Città e Diocesi di Piazza Armerina

Sabato 28 marzo alle ore 19  il Vescovo mons. Rosario Gisana si recherà nella Basilica Cattedrale di Piazza Armerina per l’Atto di Affidamento, della Diocesi alla Madonna delle e Vittorie Patrona della Città e Diocesi di Piazza Armerina. Alla stessa ora in tutte le chiese della diocesi si suoneranno le campane. L’atto di Affidamento sarà trasmesso in diretta streeming sulle pagine Facebook della Diocesi e di Maria Ss. delle Vittorie. Esso viene fatto nel luogo che custodisce la sacra Icona!

Al santuario di Piazza Vecchia si recherà per il Santo Rosario il primo aprile alle ore 12.

L’Atto di Affidamento alla Vergine Maria ATTO-DI-AFFIDAMENTO-ALLA-MADONNA.docx

Il Vescovo si reca al Cimitero di Piazza Armerina

📌Venerdì 27 marzo il Vescovo don Rosario Gisana si è recato al Cimitero di Piazza Armerina

Il video sulla pagina Facebook della Basilica Cattedrale, Maria Ss. delle Vittorie.
Il Vescovo è stato accompagnato dal Sindaco, dal Vicario foraneo della Città (don Giovanni Tandurella) e dal cappellano del cimitero (don Dario Pavone).

🙏🏻 Un segno eloquente dalla Chiesa italiana: domani i vescovi, che ne avranno la possibilità, si recheranno da soli a un Cimitero della propria Diocesi per un momento di raccoglimento, veglia di preghiera e benedizione.

⛪️ L’intenzione è quella di affidare alla Misericordia del Padre tutti i defunti di questa pandemia, nonché di esprimere anche in questo modo la vicinanza della Chiesa a quanti sono nel pianto e nel dolore.

Messaggio del Vescovo alle Confraternite

Il Vescovo di Piazza Armerina invia un video-messaggio ale Confraternite che operano nella Diocesi di Piazza Armerina.

 

 

 

 

Avvisi marzo 2020

  • Mercoledì 25 marzo, ore 12. La Diocesi si unisce a Papa Francesco nella recita del Padre Nostro;
  • Venerdì 27 marzo, ore 15 il Vescovo Mons. R. Gisana si recherà al Cimitero di Piazza Armerina per la preghiera e la benedizione delle salme. Nello stesso giorno alle ore 18 la Diocesi si unirà al Papa per un momento di preghiera;
  • Sabato 28 ore 19 Atto di Affidamento della Diocesi da parte del Vescovo a Maria Ss. Delle Vittorie – Diretta streaming sulla pagina Facebook della Cattedrale di Piazza Armeina;
  • Mercoledì 1 aprile ore 12 recita del Santo Rosario, con il Vescovo, al Santuario di Piazza Vecchia di Piazza Armerina.

CEI- Suggerimenti per la celebrazione dei sacramenti in tempo di emergenza Covid-19.

La Segreteria generale della Conferenza Episcopale Italiana ha diffuso dei suggerimenti per la celebrazione dei sacramenti in tempo di emergenza Covid-19.
I suggerimenti proposti, dalla Conferenza Episcopale Italiana, si armonizzano con la tradizione della Chiesa per cui, se non sussistono le condizioni per poter amministrare il sacramento, supplet Ecclesia, affidandosi al votum sacramenti, come del resto il “battesimo di desiderio” insegna. Lo scopo della nota, diretta ai sacerdoti impegnati nel servizio pastorale al di fuori dei presidi ospedalieri e degli istituti di ricovero e cura, è duplice: assicurare ai fedeli che ricevono i sacramenti una adeguata protezione dal possibile contagio virale; prevenire una eventuale infezione del ministro del sacramento. Inoltre i suggerimenti vogliono essere un aiuto pratico per vivere il ministero ordinato con opportuno zelo nel servizio ai fedeli e con senso di responsabilità verso di loro e verso se stessi, nella certezza di compiere i gesti sacramentali nelle modalità rituali che le circostanze straordinarie consentono.
Sono da considerare inoltre
‒ le direttive pastorali, ai sensi del diritto canonico, emanate dai singoli Ordinari diocesani, che prevedono limitazioni nella celebrazione dei sacramenti nelle chiese aperte ai fedeli e tengono conto dei decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri e delle norme regionali e locali promulgate dalle autorità civili;

Nella nota vengono date indicazioni per :

  • Celebrazione della S. Messa senza concorso di popolo
  •  Amministrazione del Battesimo
  • Amministrazione del sacramento della Riconciliazione
  • Il Viatico al capezzale del morente
  • L’Unzione degli infermi
  • Visite domiciliari agli infermi (in caso di cogente necessità) 

    La nota della CEI Sacramenti-in-tempo-demergenza.docx

 

“La distanza è unità” Lettera alla Diocesi n. 4 – 2020

“Vi chiedo di non demordere, di non abbandonare il campo, di non lasciarvi prendere dallo sconforto e da quel senso di disorientamento che, in maniera subdola, è accovacciato alla porta – con queste parole mons. Gisana scrive una nuova lettera alla comunità diocesana. Ai presbiteri, ai diaconi, ai consacrati, a tutti i fedeli.

Lettera-ai-presbiteri-4-2020-lettera-alla-Diocesi.pdf

 

 

 

Video messaggio e disposizioni del Vescovo riguardante l’emergenza Covid–19 il Vescovo del 9 marzo 2020

A seguito della nota della Conferenza Episcopale Italiana emanata nella giornata di domenica 8 marzo il Vescovo ha inviato una lettera ai fedeli di tutta la Diocesi. Nella lettera mons. Gisana oltre a dare le indicazioni da osservare  si dice “persuaso che Dio, «amante della vita» (Sap 11,26), ci libererà da ogni male, mentre ciascuno di noi, considerata l’emergenza, è chiamato ad essere solidale con il prossimo e fervente nell’affidarsi alla divina provvidenza. La nostra certezza si fonda su quanto ha proferito Gesù agli apostoli: «io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo» (Mt 28,20).”

Lettera alla Diocesi 9 marzo 2020.pdf

 

 

 

 

Translate »